fbpx
cambiare crema in base alla stagione?

CAMBIARE CREMA IN BASE ALLA STAGIONE, È NECESSARIO?

Occorre cambiare crema in base alla stagione?

In commercio troviamo creme per pelli secche, grasse, miste,antiage, ma creme per l’estate e l’inverno no.

Se in commercio non si trovano, probabilmente no, è vero?

Siamo arrivati quasi alla fine della nostra lista svela segreti sulla cosmetica in commercio, di cui ti lascio la lista completa qui.

Ovvio, non si fa di un’erba un fascio, ma ti assicuro che ad oggi le cose nella stragrande maggioranza dei casi, stanno così.

Tornando alla domanda di oggi.

E’ necessario cambiare tipo di crema in base alla stagione?

Se tu hai una pelle normale, senza nessun problema e non risenti dei cambi climatici, allora probabilmente puoi usare la stessa crema tutto l’anno.

Pure se vivi in una zona dove tra estate e inverno non ci sono escursioni termiche eccessive, puoi usare la stessa crema, sempre.

Se invece vivi in zone dove d’inverno si va con facilità sotto lo zero, e d’estate sopra i 30-35°, o hai una pelle secca, mista, grassa o sensibile/ problematica, allora si.

Questi tipi di pelle, reagiscono subito alle alte o basse temperature, lustrandosi alla prima sudata, in caso di pelle grassa o mista e arrossandosi e desquamandosi alla prima brezza frizzantina, in caso si pelle secca.

La pelle va un po’ aiutata ad affrontare questi sbalzi climatici, con modulazione delle creme che ci spalmiamo.

Forse non ce ne rendiamo conto subito. Ma immagina di aver fatto la doccia in estate con 38°C e stendere sul corpo una bella crema corposa, o un burro. Sono sicura che quando avrai finito di stenderla, dovrai rifarti la doccia, perché la fatica di spalmarla ti ha fatto sudare di brutto e la sensazione della crema pesante ti fa soffocare. Sei tutta unta e appicicaticcia.

Per quello d’estate cerchiamo istintivamente, creme leggere tipo latte fluido da stendere velocemente e che si assorba presto. Non credi che anche il viso abbia bisogno di questi accorgimenti?

Al contrario, immagina di mettere d’inverno un latte evanescente, ultraleggero, dopo mezz’ora noteremo la pelle che si squama e la sensazione che tiri.

Quindi sarebbe meglio cambiare crema in base alla stagione?

Non 4 volte l’anno, ma pensare ad una crema più ricca per l’inverno e una più leggera, da tenere tranquillamente d’estate, senza sembrare pronte per essere fritte, direi proprio di si.

Quando ho iniziato a produrre le mie creme avevo un’unica formulazione, senza distinzioni, ma presto mi sono resa conto che non andava bene nè d’inverno, dove era insufficiente, né d’estate, dove mi lustravo dopo poco.

Ora ho ottimizzato due formulazioni: una ricca, nutriente, idratante e lenitiva per il freddo, vento ecc e una leggera, dall’assorbimento immediato, opacante, ma ugualmente idratante per le stagioni più calde.

Non possiamo pretendere che la nostra pelle sia come la pizza, 4 stagioni, (come non possiamo pensare che esistano le creme, “4 stagioni”), perché ha esigenze diverse, che variano in base al tipo di pelle, a dove viviamo e all’età.

Come sempre la scelta è tua.

Se vuoi davvero prenderti cura della tua pelle, devi imparare a conoscerla e a darle ciò di cui ha bisogno.

Ti lascio il link del mio video corso sulla cosmesi naturale completo, se vuoi iniziare a farlo, in modo serio, naturale ed ecosostenibile.

Buona scelta!

 

Photo by freestocks.org  

Photo by Nathan Cowley

Lascia un commento

× Hai domande?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: